Buon compleanno :-)

Lo "smiley" compie 25 anni . Il 19 settembre 1982 un professore americano proponeva i tre caratteri per simboleggiare un sorriso ed evitare equivoci.
Il nome di Scott E. Fahlman non dice nulla. Eppure questo oscuro professore della Carnegie Mellon University ha portato più emozione alla scrittura mondiale.
E' stato infatti Fahlam a introdurre, 25 anni fa, il concetto di "emoticon": tre semplici caratteri (due punti, trattino, parentesi tonda) per simboleggiare una faccia sorridente nelle comunicazioni elettroniche.
Era il 19 settembre 1982 quando il professore, allora trentaquattrenne, inviò a una bacheca elettronica della Carnegie Mellon un messaggio destinato a passare alla storia:

"Propongo i seguenti caratteri per indicare le burle:

:-)

Leggeteli ribaltati su un lato".

Il simbolo, che permetteva di riconoscere immediatamente i messaggi ironici, evitando gli equivoci tipici della comunicazione scritta, venne subito adottato dai colleghi di Fahlman e si diffuse rapidamente in ambito accademico. Il boom di internet negli anni Novanta l'ha reso universalmente noto, e da qui ne sono nate un sacco di varianti. "A volte mi chiedo quanti milioni di persone hanno digitato questi caratteri, e quante hanno inclinato la testa per leggere uno smiley", dice Fahlman celebrando l'anniversario.
Ebbene, l'ho fatto anch'io caro prof!

Beh, tanti auguri "smiley"! :-)

1 comments:

DAdingo said...

Favoloso... Buon compleanno faccina!!! Anche se con MSN la questione delle emotion è andata un pò a degenerare tanto che se chatti con qualcuno che le usa in continuazione non ci capisci una favazza di niente... ti compare magari un cagnolino per dire "felice" o Bad Spenser per mandare a cagare... Diventa una cosa insopportabile e illeggibile...