WiMAX finalmente in Italia

Riporto testualmente quanto indicato nel sito web del Ministero delle Telecomunicazioni, ma in versione un pò più ridotta:

"Il Ministro delle Comunicazioni, Paolo Gentiloni, ha presentato oggi i risultati della gara per l’assegnazione dei 35 diritti d’uso delle frequenze “WiMax” (Worldwide Interoperability for Microwave Access)nella banda 3.4-3.6 GHz (banda 3.5 GHz), la cui asta competitiva si è chiusa ieri."
[...]
"In base alla procedura stabilita dal Ministero delle Comunicazioni, vengono rilasciati 3 diritti d’uso complessivi delle frequenze disponibili nella banda 3.4 – 3.6 GHz, indicati come Blocco A, Blocco B e Blocco C, ciascuno di ampiezza frequenziale pari a 2x21 MHz.
Di tali diritti d’uso, 2 (Blocco A e Blocco B) sono rilasciati per aree di estensione geografica macroregionale, per 7 Macroregioni, mentre 1 diritto d’uso (Blocco C) è rilasciato a livello regionale (con suddivisione provinciale nel caso delle Province Autonome di Trento e Bolzano) per 21 regioni."


Dunque finalmente avremo il WiMAX anche in Italia. Ora le questioni sono diverse. Per esempio visto che le compagnie che si sono aggiudicate l'asta hanno speso e spenderanno parecchi soldi, a che prezzo la nuova tecnologia sarà offerta a noi poveri consumatori? Saranno servite solo le aree in cui l'ADSL non è ancora una realtà o anche le città potranno usufruire di tale servizio?
Per le risposte a queste e ad altre domande purtroppo dovremo aspettare che il WiMAX venga messo in commercio, poi potremo fare le giuste valutazioni.
Chi è interessato a leggere l'articolo completo, l'elenco delle compagnie e le aree geografiche che copriranno può cliccare sui seguenti link:
link 1
link 2

Saluti dal vostro Beppazzo!

0 comments: