Altre recensioni...

Ecco a voi un'altra carrellata di recensioni degli ultimi film che ho visto...qualcuno forse fate ancora in tempo ad andare a vederlo al cinema.

Il Petroliere: decisamente noioso, molto lenta la successione dei fatti. Narra la storia di un petroliere (ma dai?) che non guarda in faccia a nessuno, neanche a suo figlio, e pensa solo ai soldi. Non mi è piaciuto granchè.

Non è un paese per vecchi: l'ambientazione è quella delle campagne americane degli anni 70-80. Basta quella per farmi piacere il film, che comunque è intrigante. Un "cowboy" (chiamiamolo così) ritrova in mezzo al deserto un sacco di cadaveri, vittime di una sparatoria avvenuta per uno scambio finito male. Oltre all'orribile scena rinviene una valigetta contenente un mucchio di soldi. La sera del ritrovamento decide inspiegabilmente di tornare sul luogo dell'accaduto anzichè fuggire con il denaro (pirla). Infatti lo beccano e gli fanno un culo così. Durante il film è perseguitato da un pazzo che ammazza la gente con una bombola di aria compressa. Il pazzo è un figo, il film è bello.

Hitman l'assassino: bel film d'azione, non ho giocato al videogioco perciò preferisco paragonarlo alla trilogia di Bourne in quanto ad azione e tamarria nelle uccisioni. Infatti sto qua è stato addestrato a uccidere e basta...non si tromba neanche la gnocca di turno (Bourne invece lo faceva).

John Rambo: tamarrissimo film con mille mila uccisioni. I cadaveri sembrano tonni Rio Mare...si spezzano con un grissino. Per tutta la durata del film Rambo è perennemente sudato...e non beve mai! Nel finale il nostro protagonista se ne sta comodamente seduto su una specie di carrarmato a smitragliare chiunque vede con un'arma più grande della mia camera. Chemmerda!

La guerra di Charlie Wilson: interessante film ambientato nel periodo della guerra fredda. Parla di un deputato che, colpito dal disagio che vivevano le popolazioni dell'Afghanistan, decide di aiutarli nella guerra contro l'Unione Sovietica, addestrando gli afghani e fornendoli di armi...alla fine si rende conto di aver fatto la cazzata.

Leoni per agnelli: film molto bello. Critica duramente la gestione della guerra in Afghanistan da parte degli Stati Uniti e si schiera fortemente dalla parte dei soldati che la combattono. Finale commovente.

Prossimamente le recensioni di Rec, Jumper e Sweeney Todd e altri. Mi spiace non essere riuscito a inserirle in questo post, ma non ho avuto ancora il tempo di guardarli.
Sono sempre bene accetti commenti e critiche!
A presto!

Beppazzo
Category: 1 comments

1 comments:

dangerdvd said...

sweeney Todd semplicemente stupendo..