Beppazzo At Work: Tilab

In questi ultimi giorni in ufficio la vita scorreva tranquilla, nessuno che ci stressava troppo, il materiale per proseguire con il lavoro non arrivava, niente scadenze, dunque molti momenti di cazzeggio.
I fatti positivi di importanza rilevante sono stati due: il corso di Symbian è finito e quindi sono tornato a fare orari di lavoro decisamente più umani; poi la macchinetta che distribuisce schifezze (merendine) mi deve trovare particolarmente simpatico...son già due volte che gli chiedo una brioche e me ne dà due.

Tutto questo accadeva fino a venerdí scorso quando mi hanno proposto di andare a lavorare presso il mio primo cliente...niente poco di meno che Telecom. La cosa non mi ha esaltato più di tanto, ma visto che sono all'inizio ho preferito non fare troppo lo schizzinoso. Comunque, il colloquio si è svolto appunto lunedì ed è andato talmente bene che mi hanno chiesto di iniziare il giorno successivo. Bene, direte voi...male, dico io. Lo sapete dove si trovano i laboratori Telecom? Esattamente dall'altra parte della città rispetto a dove abito io. Il che significa (con i pulman) un'ora e mezza di viaggio...era meglio se mi mandavano a Milano, almeno mi pagavano la trasferta!
Va bé, dicono che si tratterà di soli 3 mesi, sono disposto a fare il sacrificio.

Altro fattore negativo, il tipo di lavoro che devo svolgere. Devo testare un software della Microsoft per la protezione di file multimediali...cioé, non solo Microsoft, ma anche crittazione di musica e video! Comunque, sti deficienti non sanno lavorare come si deve e infatti manca del materiale fondamentale per andare avanti che non ci hanno fornito...staremo a vedere.

Stare qui bisogna comunque dire che non é poi così male. Abbiamo la mensa interna che è conveniente e soprattutto si mangia bene. Poi i laboratori sono tantissimi e tra questi ci sono due camere anecoiche che sono curioso di vedere. Direi che per un gruppo musicale lì dentro non dovrebbero esserci grossi problemi di insonorizzazione :-D
Poi gli uffici sembrano come nei telefilm americani, con corridoi lunghissimi, e svolte a destra e a sinistra che se ne sbagli una ti perdi. Il primo giorno mi son fatto fare la piantina per arrivare! Se dovessi sparire dalla circolazione per un periodo di tempo maggiore di una settimana chiamate qualcuno vi prego e venitemi a cercare!
A presto! Speriamo...
Category: 2 comments

2 comments:

KingDavid said...

Immagino la scena del tizio che ti fa fare 1 giro dell'edificio e ti dice: "in fondo a questo corridoio c'è la mensa e più avanti in quell'altro... (pausa per creare suspence, intanto fa la faccia goduriosa e lo sguardo ammiccante di chi si aspetta che l'ascoltatore rimanga a bocca aperta) un paio di camere anecoiche!"

Beppazzo said...

Direi che piú o meno è andata così...l'unica differenza è che le due camere si trovano rispettivamente una in cima a una torre altissima (e per arrivarci devi sconfiggere non so quale mostro), l'altra invece in un edificio appositamente costruito per contenerla talmente è grande. Devo ammettere comunque che ci hai preso, mi hanno fatto vedere prima la mensa e poi mi hanno parlato delle due camere...complimenti!