Com'era quella parola che iniziava con la R?

Tutti pazzi per l'oro: Catalogabile come film da seconda serata tv. Parla di due coniugi/ex-coniugi/fidanzati/risposati che sfruttano i ricchi e potenti signori delle Bahamas per cercare un tesoro disperso nei fondali di quelle isole da centinaia di anni. La storia potrebbe anche essere bella...se fosse raccontata con un po' più di serietà e un po' meno americanate (tipo gente ke fa atterrare aerei perchè ha imparato giocando alla Play). Scontato il lieto fine...film così così.

Mongol: Ottimo film. Narra la storia di Gengis Khan, o almeno, alcuni tra i momenti più importanti della sua vita. Il racconto parte dall'infanzia, da quando il giovane si sceglie la moglie che lo accompagnerà e lo sosterrà nei momenti più difficili, e prosegue fino a quando il protagonista raggiunge l'apice del potere e della fama. Viene ricordato come un khan misericordioso con tutti comunque, sia amici che nemici, ma che fa rispettare il volere divino e la giustizia. Le scene dei combattimenti sono fatte bene, a parte qualche schizzo di sangue un po' esagerato, lontane per fortuna dalle tamarrate in stile hollywoodiano. Ve lo consiglio...se vi piacciono i film di guerra ovviamente.

Notte brava a Las Vegas: Simpatica commedia. Un ragazzo e una ragazza, sommersi da diversi problemi nella loro vita a New York, decidono di prendersi un periodo di pausa e andarsi a scatenare a Las Vegas. Qui vengono accidentalmente a conoscenza l'uno dell'altro, e in una notte da ubriachi e fuori di testa, si sposano e vincono 3 milioni di dollari. Al ritorno a New York chiedono subito il divorzio e la spartizione del denaro....ma beccano un giudice bastardo che gli congela i soldi e li costringe a 6 mesi di vita forzata da sposati. Questa convivenza sarà condita da episodi divertenti, nei quali ognuno cercherà di mettere in cattiva luce l'altro per ottenere l'intera somma piuttosto che una singola metà. Film molto consigliato...per farvi quattro risate.

Superhero: La solita menata americana. Parodia del celebre Spiderman. In questa versione il protagonista viene punto da una libellula, e deve sconfiggere l'uomo-clessidra. La storia ripercorre in tutto e per tutto quella di Spiderman, in maniera molto più veloce, e con la differenza che all'uomo-libellula gli muore la zia e non lo zio (l'attore che interpreta lo zio è il protagonista di "Una pallottola spuntata" e "Hot Shots", sì...quello vecchio....simpatico...boh, spero l'abbiate capito). Ci sono troppe fart-gag che sinceramente detesto, mentre le gag un po' più divertenti sono proprio poche. Nel complesso mi ha fatto cagare.

Il Divo: troppo complicato per me recensire questo film...ci ha pensato Gillo
Category: 0 comments

0 comments: