Critiques

Hancock: un barbone supereroe...è questa la prima impressione che dà Hancock. Film ambientato a Los Angeles, città con alto tasso di criminalità. Quando succede qualcosa interviene Hancock appunto, un essere dotato di super-poteri, in grado di volare e con una forza assurda. In teoria dovrebbe essere visto da tutti come un eroe, poichè salva le vite delle persone, sventa le rapine e i furti. Purtroppo ogni volta che interviene, causa notevoli danni strutturali alla città, è sempre ubriaco e la gente lo disprezza, addirittura lo insulta. Questo accade finchè non conosce Ray, un giovane e intraprendente PR, che vuole rilanciare la sua immagine e farlo diventare un supereroe apprezzato dalle persone. Il piano funziona, ma a quel punto entra in scena la moglie di Ray, un personaggio che sembrava avere un ruolo secondario all'interno del film, e causa risvolti notevoli alla storia che però non sto a raccontarvi se no vi rovino tutto. Godetevi il film, è bello.

Io vi troverò: lui vi troverà. Un padre incazzato, una figlia rapita mentre era in vacanza a Parigi. Lui che ascolta via telefono il rapimento in diretta, e una frase: "Io non so chi siete, non so che cosa volete, se cercate un riscatto sappiate che non possiedo denaro, però io possiedo delle capacità molto particolari che ho acquisito durante la mia lunga carriera che fanno di me un incubo per gente come voi. Se lasciate andare mia figlia la storia finisce qui, non verrò a cercarvi, non vi darò la caccia, ma se non lo farete, io vi cercherò, vi troverò, e vi ucciderò"
Una babumba impressionante di esplosioni, morti e distruzione, il tutto ambientato nell'elegante Parigi. Film d'azione molto coinvolgente, e ho apprezzato tantissimo il fatto che non c'è neanche una scena al rallenty. Consigliato.

The Ten - I dieci comandamenti come non li avete mai visti: sinceramente mi ha fatto cacare e mi sono anche addormentato. É una rivisitazione in chiave moderna dei 10 comandamenti, rappresentati ognuno da una storia diversa. Sinceramente un film bizzarro, le 10 storie sono mooolto demenziali, ma è un tipo di comicità che solitamente si trova sotto le scarpe. I protagonisti delle diverse storie andando avanti nel film si incrociano, ma il tutto avviene sempre per motivi veramente futili o veramente schifosi. Finisce che tutti cantano una canzone e sono felici e contenti. Bleah!

Doomsday: catastrofico. In Scozia un terribile virus (l'ennesimo) sta distruggendo la popolazione scatenando morti, violenze, stupri e cannibalismo. Per evitare che tale virus si diffonda nel resto del Regno Unito, tutta la Scozia viene isolata con un muro alto 9 metri, invalicabile e sorvegliatissimo. Circa 30 anni dopo (nel 2035), il virus compare a Londra. Delle foto scattate dal satellite mostrano delle persone vive a Glasgow e i politici inglesi, convinti che in Scozia ci siano dei sopravvissuti perchè qualcuno ha trovato una cura, decidono di mandare una task-force a cercare il vaccino. Dall'altra parte del muro, i soldati trovano una società completamente allo sbando, Glasgow è abitata e governata da dei punkabbestia (divertentissimi), mentre un'altra parte della popolazione si è trasferita in un castello lontano dalla città, tornando così alla vita e ai costumi medievali. Diciamo che come al solito ci risiamo, nel senso che questo è il solito film dove si trova morte e distruzione causati da un virus, e ci sono i soliti eroi che devono salvare il mondo. Di positivo c'è che gli avvenimenti si susseguono abbastanza velocemente, perciò la visione non è affatto noiosa. Se vi piace il genere guardatelo.
Category: 1 comments

1 comments:

Anonymous said...

Bella x Beppazzo che ci aggiorna sempre puntualmente sulle novità cinematografiche
Save