Una persona spontanea e sincera

É facile parlare finchè ti trovi in una posizione di potere. Ma è ancora più facile chiedere scusa dopo che tutti ti hanno voltato le spalle. Vi ricordate del vescovo Williamson? Aveva negato la Shoah e l'esistenza delle camere a gas. La Chiesa si è incazzata e in Argentina non lo vogliono più. Costretto a tornare a Londra ha chiesto scusa...al Papa in primis...poi un pochettino anche ai parenti delle vittime:

"Tenendo conto di queste conseguenze, posso affermare in tutta sincerità che mi rammarico di aver espresso quelle dichiarazioni, e che se avessi saputo in anticipo il danno e il dolore che avrebbero arrecato, soprattutto alla Chiesa, ma anche ai sopravvissuti e ai parenti delle vittime che hanno subito ingiustizie sotto il Terzo Reich, non le avrei rilasciate"

Non si piange sul latte versato, e comunque le scuse andrebbero espresse SOPRATTUTTO ai parenti delle vittime, POI alla Chiesa.

Fonte

Luttazzi Show

Sinceramente oggi volevo pubblicare un altro post, ma ieri sera son stato a teatro a vedere il "Decameron" di Luttazzi...quindi, perchè non parlarne?
Lo spettacolo è stato divertentissimo, 2 ore di risate a crepapelle...lacrime agli occhi. Battute e freddure a raffica e poi critiche pesanti a Berlusconi, ai politici, al Papa, alla Chiesa in generale e alle religioni...
Davvero bello, se ne avete la possibilità andate a vederlo, vale il prezzo del biglietto.
Non riporto battute o similitudini (tipo quella sullo stato attuale dell'Italia) perchè mi risulta impossibile riprodurre certi versi e comunque non vorrei mai che qualche categoria di persone si offendesse. Sappiate comunque che frasi del tipo "muto come un cocco che abbaia" e "spassoso come una vasca piena di anguille" sono state una piccola, minuscola, velocissima parte dello spettacolo...ma inserite al posto giusto han fatto ridere il pubblico come non pochi.
Concludo l'intervento con un saluto particolare a Blondi...e chi ha visto lo spettacolo capirà!
IHIH!

Category: 1 comments

Credo che...

Credo che negli ultimi anni la vita (se si poteva chiamare tale) di Eluana Englaro sia stata messa un po' troppo al centro dell'attenzione. Credo che chiunque abbia speso delle parole a riguardo avesse semplicemente degli interessi personali. Credo che la Chiesa abbia voluto per forza dimostrare all'Italia la propria forza senza curarsi della sofferenza umana. Credo che i politici abbiano esagerato, leccando il culo alla Chiesa semplicemente per accaparrarsi consensi dai cittadini credenti. Credo che i media avrebbero dovuto rispettare il dolore della famiglia. Credo che l'accanimento terapeutico sia stato esagerato. Credo che alla fine Eluana abbia smesso di soffrire e sia tornata a sorridere.