Recensioni film: Settembre 2009

L'era Glaciale 3: ultimo capitolo (spero) della saga. I compari mammuth hanno allegramente trombato e nascerà il piccolino. Il mitico Scrat (e qui cito Ortolani) s'è slumato una polla e ha preferito lei alla ghianda. Diego, la tigre è invecchiata brutalmente e non corre più. Il bradipo è sempre bradipo e diventa madre di 3 dinosauri. I protagonisti scoprono un mondo sotterraneo incredibile, dove i dinosauri se la vivono alla grande e c'è un personaggio...Buck che li aiuta a sopravvivere in codesto luogo e a recuperare il bradipo che si è fatto rapire dalla reale madre dei 3 cuccioli di dinosauro. Ovviamente alla fine vissero tutti felici e contenti, altrimenti i bambini non potrebbero vedere il film. Mi son piaciute le gag di Scrat (come al solito), ho apprezzato tantissimo Buck, il nuovo personaggio (fuori di testa), ma per il resto la storia era troppo forzata. Mi sa che li han costretti a fare questo sequel. Film carino, non eccezionale.

Drag me to hell: la solita stronzata horror americana. C'è la solita sfigata che fa l'impiegata in banca, gli arriva la vecchina che vuole una proroga per il pagamento delle rate della casa, lei non glielo concede e quella gli manda una maledizione contro. Giustamente la ragazza è continuamente perseguitata da un demone malvagio e con una bella seduta spiritica cercano di mandarlo via (stupenda la capra che le grida contro "maledetta puttana!"). Ma il finale riserva sorprese su sorprese. Ho trovato alcune scene veramente esilaranti....
Sconsiglio...come tutti gli "horror" d'altronde.

Segnali dal futuro: fantascienza. Tutto ha inizio nel 1959, negli Stati Uniti. Durante un compito in classe una bambina inizia a scrivere sul foglio dei numeri apparentemente senza significato. 50 anni dopo questo foglio capita a un professore del MIT di Boston che riesce a scoprire il significato di tali cifre. Esse corrispondono precisamente alle date, i luoghi e il numero di vittime delle più grandi tragedie planetarie degli ultimi anni. Inquietante la scoperta poi di date e luoghi appartenenti al futuro, che quindi rappresentano delle previsioni su stragi in arrivo. Non racconto altro se no ve lo rovino...sembra una stronzata (e per certi versi potrebbe anche esserlo), ma è una visione fantastica del regista della nascita del nostro mondo. Ovviamente non condivido perchè manda a puttane la teoria dell'evoluzionismo, però è un bel racconto di fantascienza.

Sex Drive: demenziale di pessimo gusto. Una sorta di American Pie rivisitato male...molto male.
Category: 5 comments

5 comments:

alex360off said...

Insomma, uno schifo totale sto settembre!

Beppazzo said...

Di solito non le scrivo tutte lo stesso giorno! A rileggerle tutte insieme devo dire di sì...schifo totale :D

KingD said...

beh visto che questo mese ti è andato male, permettimi di consigliartene uno del mio repertorio: si intitola 봄여름가을겨울그리고봄 (in inglese: "Spring, Summer, Fall, Winter... and Spring") di Kim Ki Duk (ve ne sono molti altri dello stesso regista che ne sanno: 3-iron, Samaritan girl, Bad guy...) Consiglio di vederlo in lingua originale con i sottotitoli, anche se come solito per Kim non c'è molto dialogo; e consiglio di non leggere la trama perchè un bel film è raro da trovare ed è bello poter scoprirlo mentre lo si guarda, sapendo che non te ne pentirai, in fondo lo sai che di me ti puoi fidare!

d_dado said...

Ma non è vero........io ho riso un sacco con Sex Drive................

Anonymous said...

Perche non:)