Recensioni film: Marzo 2010

Il Missionario: commedia carina, niente di eccezionale. Ai livelli di "Giù al Nord" (per chi non avesse visto questo film consiglio la visione). Mario è un criminale francese che esce dal carcere dopo 7 anni di reclusione. Ai tempi della rapina aveva nascosto la refurtiva e ora che è libero vorrebbe impossessarsene nuovamente. Ma degli strozzini gli stanno alle costole reclamando la loro parte. Mario decide così di chiedere aiuto a suo fratello, un prete, che lo fa nascondere in un paesino sperduto della Francia travestito da prete. Quando Mario arriva, il sacerdote del luogo è appena spirato e gli abitanti lo scambiano per il nuovo parroco. Lui cerca invano di far capire loro l'inconveniente e intanto comunica a suo fratello le istruzioni per recuperare la refurtiva. Da qui in poi la vicenda si complica, ma inizia la parte divertente. Un film che non ha nella storia niente di eccezionale, ma nel complesso è piacevole da guardare.

Il mondo dei replicanti: in un mondo futuristico dove gli esseri umani rappresentano un contorno della società, sono le loro repliche a vivere la vita di tutti i giorni. Delle macchine costruite a immagine e somiglianza dell'uomo ma con capacità superiori, vengono governate dagli esseri umani comodamente sdraiati nella poltrona di casa loro. Ovviamente esistono i dissidenti, contrari a questa tecnologia, ma costituiscono una minoranza. Eventi legati alla scoperta di un'arma in grado di annientare questi automi praticamente perfetti sconvolgeranno l'equilibrio che si era creato. Il finale è veramente notevole.

Alice in Wonderland: sequel scritto da Tim Burton del famoso "Alice nel paese delle meraviglie" della Disney. In questo film la ragazzina è cresciuta e si trova a dover affrontare delle scelte importanti nella vita. Un giorno compare magicamente il bianconiglio e, come nei suoi sogni, lo segue. Arriva così nel solito mondo popolato da animali ed esseri strani ma del quale non ricorda niente. Le viene così spiegato nuovamente tutto, e scopre inoltre che avrà una missione da compiere, visto che la Regina Rossa sta devastando quel mondo stranissimo. Sinceramente non ho trovato la trama particolarmente interessante e anzi, è perfin noiosa. Ho apprezzato invece la simpatia di alcuni personaggi (in primis il coniglio bisestile, decisamente fuori di testa). Nel complesso sconsiglio il film, se proprio volete andarlo a vedere non spendeteci troppi soldi.

Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo - Il ladro di fulmini: gli dei dell'Olimpo sono in rivolta. Qualcuno ha rubato la folgore, l'arma più potente che esista e la guerra è imminente. Il film è ambientato nei giorni nostri e accosta alla nostra civiltà quella degli antichi greci. Il protagonista è un ragazzino, inconsapevole della sua natura e inconsapevole di essere il maggior sospettato per il furto. Con l'aiuto di due amici, e grazie alla scoperta dei suoi poteri riuscirà a riportare le cose nel giusto ordine (sì, il finale è lieto e scontato). La storia potrebbe essere resa più interessante, il film è abbastanza piacevole e a tratti esilarante...ma solo a tratti appunto. Ci si chiede inoltre perchè gli dei in quanto tali se ne stiano sempre lì con le mani in mano. Non vale il prezzo del biglietto.

Shortbus: consigliato da simovinci...ed è tutto dire. Fa schifissimo!!! XD

Shutter Island: stupendo!!! Due agenti federali vengono mandati in un manicomio per criminali ubicato in un'isola al largo di Boston con lo scopo di indagare sulla misteriosa scomparsa di un detenuto. Il mistero si infittisce quando i due protagonisti notano la geografia dell'isola e i sistemi di sicurezza all'avanguardia del manicomio, ritenendo impossibile la fuga e la scomparsa per qualsiasi persona. Il lavoro non sembra affatto semplice e il maltempo oltre a complicare le indagini, li costringe a rimanere "ospiti" di quest'isola. Quel luogo misterioso, pieno di segreti, sembra far uscire di senno l'ispettore Daniels che inizia ad avere visioni della moglie, morta qualche anno prima in un incendio. Un rompicapo incredibile, la storia che si sconvolge con il tempo, i protagonisti che sembrano ormai in trappola, colpi di scena a ripetizione e un'ambientazione stupenda...direi che il film merita tantissimo. E devo aggiungere che Di Caprio è un signor attore.
Category: 2 comments

2 comments:

Il Gillo said...

Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo - Il ladro di fulmini.
"Il film è piacevole e a tratti esilarante".
Ma che stratociufolo di film hai visto?
È orrendo. Non vale nemmeno il prezzo dell'usura delle gomme per andarlo a vedere.

Beppazzo said...

beh...mi ha tenuto sveglio...e lo considero un traguardo notevole! non fosse stato piacevole mi sarei addormentato XD