Couch surfing

Uno studente americano vuole visitare l'Europa, ma ha appena i soldi per pagarsi il volo. Cosa fa dunque? Bè, scrive agli studenti delle Università europee e chiede ospitalità. Il risultato? Migliaia di risposte in pochissimo tempo. Ed ecco nascere nel 2003 un fenomeno che è destinato inevitabilmente a crescere. Il "couch surfing".

Attualmente si è formata una rete di dimensioni impressionanti, tanto che in qualsiasi parte del mondo ci sono persone disposte ad ospitare viaggiatori gratuitamente, mettendo a disposizione un semplice divano o, nei migliori casi, una stanza riservata.

Il sito che permette di mettersi in contatto con chi offre un divano è:
http://www.couchsurfing.org/index.html

Qui potrete trovare informazioni su chi vi ospita o su chi volete ospitare. Il meccanismo di fiducia è basato sui feedback degli utenti (un po' come su ebay).

Io personalmente non l'ho ancora provato, ma è sicuramente un'esperienza che desidero fare a breve. Il posto? Basta che il divano sia comodo! :D

0 comments: